Come al solito non appena si sente parlare di un nuovo prodotto Online arrivano numerose le richieste dai lettori per verificare le condizioni. Uno degli ultimi più in voga in Italia ma sopratutto in altri Paesi in Europa è Libertagia.
Biz&Bit ha fatto le ricerche e ha scoperto alcune cose che potrebbero interessare tutti i lettori.
Come da esperienze Telexfree, OneThor, e centinaia di altri business truffa piramidali identici, la mission che si pone la società Libertagia è quella di regalare la libertà finanziaria.
Nessun prodotto di punta in home page, nessun modello di business innovativo, nessun contatto diretto, solo “Il nostro scopo è quello di migliorare la vita delle persone e di permettergli di risolvere i problemi quotidiani”.
Senza giungere a conclusioni affrettate, andiamo avanti.

Libertagia risulta registrato in forma anonima (cosa che fanno in molti anche in modo legale), e che l’home page della grande società è stata creata con un tema wordpress gratuito, scarsamente curato (ma questo non determina una truffa), il che ci fa pensare a scarsa professionalità e un team di improvvisati a livello informatico, cosa interessante perchè Libertagia si definisce “società tecnologica”.

Passiamo all’affiliazione e pacchetti e alla rendita passiva.
Solito discorso identico per tutti gli altri network già citati prima, pacchetti di video pubblicità anonimi, che con alcune somme di denaro, ti garantiscono una rendita mensile visualizzando alcuni annunci pubblicitari per alcuni minuti al giorno.
Per chi ha già avuto a che fare con Onethor, telexfree e Unetenet questo diventa un campanello d’allarme veramente importante.
Per esperienza tutti quelli che definiamo Businessonline truffa hanno questo sistema di pacchetti di affiliazioni e rendite.

Proviamo a ripeterlo ancora una volta per tutti i lettori e utenti del web interessati a questo genere di opportunità, non esiste su internet il modo di guadagnare senza farsi il culo o senza vendere prodotti interessanti che ti garantiscono una rendita fissa mensile. So che sembra ovvio ma purtroppo non è cosi.

Ricordiamo che tutti questi business piramidali (quindi illegali) devono presentare ufficialmente una facciata di società seria che produce o genera servizi reali con sottostanti reali, magari con sedi reali e persone reali.

Telexfree era sul mercato dei pacchetti voip per telefoni e cellulari che non ha mai utilizzato nessuno, Onethor vendeva oggetti di valore dubbio che erano semplicemente made in China brandizzati Onethor (tra cui il famosissimo “Phonethor“, una merda di telefono), Hexclick promuoveva invece sia la pubblicità che il forex. Non parlaimo poi di tutti gli scam delle HYIP.

Cosa fa invece Libertagia?
Andando ad indagare bene nel sito di Libertagia, scopriamo il loro “business core“, che si scompone in quattro mercati distinti, stavolta si sono fatti più furbi, hanno diviso i loro mercati di riferimento in quattro business differenti. Il primo è un sito di notizie, un blog online di news senza visitatori, il secondo è un portale tipo cloud inutilizzato, il terzo è l’immancabile e-commerce in cui si scambiano oggetti di qualsiasi tipo tra utenti, e il quarto è un portale di lotterie e giochi d’azzardo. Non mi manca di aver visto foto con la pubblicità di Libertagia su alcune macchine da competizione.
Purtroppo altri dati e informazioni riguardo la società, che risulta fondata a Lisbona da un certo Rui Salvador, sono sconosciuti a quasi tutti gli utenti.

In conclusione Libertagia è una truffa?….

Come al solito non è una cosa scontata ma il rischio è molto alto, ma cosa succederà se e non appena si dovesse rivelare un truffa?
Quando, come i predecessori, raggiungerà il calo di iscrizioni di affiliati e  non riuscirà più a sostenere le rendite dei pacchetti (prima si durava anche un paio di anni, alla velocità di oggi si possono stimare anche 6 mesi), si bloccherà tutto.

Cominceranno ritardi nei pagamenti, il credito verrà trasformato in qualcosa di virtuale, modifiche delle condizioni contrattuali, addirittura alcuni hanno chiesto altri soldi per attivare nuove vie di pagamento e sperare di riavere indietro una parte di quanto investito, cosa che ovviamente non succederà).

Le carte potrebbero arrivare oppure non arriveranno mai ma il risultato è che comunque non potrai più vedere i soldi che hai speso, tranne i primi della catena che ormai potrebbero avere già recuperato parte dell’investito.

Ad oggi non è più neanche necessario fuggire con il bottino, probabilmente, grazie a una modifica dello statuto o all’apertura di nuove società si proverà a partire come azienda vera e propria sperando di scucire altri soldi alle persone. In pratica il passato è stato solo un modo di finanziare l’azienda.

Invitiamo quindi i lettori del blog di non cascare di nuovo in questo genere di Business, di starne alla larga evitando in tutti i modi di sponsorizzare queste aziende perchè oltre il danno potreste fare incazzare qualcuno.

*Biz& BIt Staff*