Oggi affronteremo un argomento che ci è stato segnalato da diverse persone, chiedendo di fare un po’ di chiarezza. Non abbiamo trovato molte informazioni a proposito ma siamo comunque riusciti ad  avere sufficienti risposte.

Viste le attuali dinamiche di MGH, riteniamo utile fare il punto della situazione.
L’azienda ha pagato con puntualità per 14 mesi, ma da circa 2 mesi ha avuto un importante rallentamento.
In questi 2 mesi si sono ripetute diverse conference-call fra la società e alcuni leader in contatto con l’azienda, nella quale hanno espresso tutte le loro perplessità e quelle dei propri affiliati a causa dell’incertezza che aleggia su questa situazione.

Grazie anche a questa pressione, l’azienda ha deciso di condividere la reale situazione, si è saputo che due importanti investimenti, i cui dividendi erano attesi per i primi di Ottobre, hanno subito un ridimensionamento degli utili, causando una temporanea carenza di liquidità.

La soluzione proposta dall’azienda è quella di riprendere i pagamenti nei primi giorni di Gennaio, con l’impegno di rispettare tutti gli impegni previsti verso i finanziatori.

In risposta a questa possibilità, i leader hanno cercato di evidenziare l’importanza ed soprattutto l’urgenza di due azioni:

1) Ricapitalizzazione: l’azienda ha basato la sua credibilità sulla costanza dei pagamenti, motivo per cui riteniamo necessario un intervento personale da parte degli azionisti affinché sia subito possibile riprendere a onorarli attraverso un intervento diretto da parte degli azionisti.

2) miglioramento della comunicazione istituzionale: pur comprendendo gli impegni intensi in tutto il mondo, è necessario che l’azienda si attivi per aggiornare i finanziatori in modo puntuale e preciso onde evitare che la percezione del problemi risulti maggiore del problema stesso.

A questo scopo abbiamo invitato i leader a tenere un Webinar nel quale dovranno spiegare a tutti i finanziatori la situazione e le strategie in atto per il rilancio del progetto.

Un azienda di successo, che vuole crescere e che vuole la fiducia delle persone, non può essere assente dal punto di vista della comunicazione, soprattutto quando e cose non vanno come dovrebbero andare.
Si sa, gli imprevisti possono succedere, ma bisogna metterci la faccia e soprattutto essere in grado di spiegare cosa realmente è accaduto.
Il silenzio porta a fare delle ipotesi che a volte nascono da persone poco informate, sicuramente spaventate, ipotesi che a volte non rispecchiano la realtà ma sono solamente o specchio di esperienze passate.
A volte purtroppo sono reali.

Quindi segnatevi “ la chiarezza e la comunicazione” come una delle priorità che dovrete assolutamente pretendere da qualunque società con cui avete intenzione di interagire.

Che siano buone o che siano cattive, se affrontate nel modo corretto e con onestà, le notizie non saranno mai dannose come quando sono offuscate.

Vi auguro un grande “in bocca al lupo” e ricordatevi che l’esperienza è un maestro che non ha rivali…