Il network marketing è un sistema di vendita nato nel 1934, su iniziativa dell’azienda Nutrilite, la quale trovò un modo pratico per diffondere il proprio sistema di vendita e spiegare le qualità dei suoi prodotti, entrando nelle case dei consumatori senza la necessità di impiegare migliaia di dollari in pubblicità.

Il concetto base del MLM è che i guadagni sono direttamente proporzionali alla quantità e qualità del lavoro svolto. Parliamo di un sistema paragonabile a un franchising, con limitati costi d’implementazione, di gestione e una migliore flessibilità.

Questo modello di marketing è legale e offre la possibilità di avviare un’attività in proprio con investimenti contenuti, una buona potenzialità di successo ma, allo stesso tempo, è un sistema estremamente selettivo.

Le transazioni in denaro non coinvolgono i privati. L’azienda riceve i pagamenti e versa le commissioni all’affiliato.

Dal mio punto di vista il Network Marketing è il modo migliore per diventare finanziariamente liberi e spezzare le catene del classico lavoro da dipendente che arricchisce il proprio datore di lavoro e lo Stato, il quale tassa il tuo stipendio senza pietà.

Il Network marketing ti permette sopratutto di imparare a vendere. Si tratta di un requisito fondamentale per essere libero finanziariamente.

Purtroppo non basta saper vendere efficacemente per essere libero. Alla vendita devi abbinare altre competenze come la leadership e la capacità di motivare il tuo gruppo di lavoro.

Non devi coinvolgere le persone palesemente inadeguate all’obiettivo. E’ una vera e propria attività economica e non tutti sono portati per questo modello. Se lo fai, danneggi il tuo gruppo e lo sventurato. Le cazzate che ti raccontano sul Network marketing servono solo per mantenere la baracca di chi te le racconta. I soldi veri si fanno in un altro modo.

Ti hanno mai detto di lavorare per l’azienda migliore in circolazione e il prodotto in vendita è semplicemente unico ed efficace come nessun altro? Ti hanno mai chiarito la ragione per la quale l’azienda, al posto di spendere soldi in pubblicità, preferisce darli a te per fare questo lavoro?

Certo che te l’hanno detto!

Non ci credere! Ogni giorno nascerà un prodotto o un sistema migliore a un prezzo migliore. Il materiale a tua disposizione è sicuramente di ottima qualità, però non è il caso di berti tutto quanto ti raccontano.

Tornando al discorso precedente, dopo esserti messo alla prova e diventato un bravo venditore, il passo successivo è la duplicazione.
Scegli una persona all’altezza della situazione. Non commettere l’errore di coinvolgere solo amici o parenti. Il risultato della classica “lista nomi”. Questi ti stanno ad ascoltare solo per farti piacere ma spesso non ti offrono nessuna prospettiva di crescita.

E’ scontato, ma i sistemi tradizionali ti consigliano di redigere la tua “Lista Nomi” come se vendere ai parenti e agli amici fosse la benzina necessaria per il decollo della tua carriera di network marketer.

Vuoi davvero consegnare i tuoi amici e i tuoi parenti nelle mani di quell’azienda?

Approfondiremo il concetto della lista nomi nei prossimi articoli. Per il momento mi limito a consigliarti di NON usare una lista nomi qualsiasi, basata solo ed esclusivamente su un rapporto di amicizia o parentela.

Le aziende, in genere, sono poco interessate a dotarti di una strategia per consentirti di diventare un venditore di successo, perché in tempi rapidi potresti andare direttamente alla concorrenza. Questi network tradizionali però sono molto interessati alla lista dei tuoi amici, parenti, conoscenti e desiderano ardentemente entrare in possesso di questo prezioso archivio di nomi.

Agli esordi sei un pivello della vendita. L’ultima cosa da fare è partire dai tuoi amici e parenti.

Dopo qualche mese, tracciando il bilancio della tua attività scoprirai di avere venduto gli unici beveroni a tua sorella, a tuo cugino o al tuo vicino di casa. Queste persone hanno acquistato il materiale solo perché provano tenerezza nei tuoi confronti e capiscono le difficoltà. Dopo un po’ però si stancheranno e te lo faranno capire, pur rendendosi conto di essere tra i pochi acquirenti dei tuoi prodotti.

In quella fase scoprirai la scorciatoia dell’autoconsumo. Ti avvicinerai al tuo obiettivo mensile e sarai convinto del fatto che il dentifricio a 10 euro è un affare perché è il migliore sul mercato. Quando il tuo sorriso sarà circoscritto all’evento aziendale, penserai: gettare la spugna è una liberazione!

Attraverso questo tipo di Network Marketing non stai realmente imparando a VENDERE ne a essere un LEADER!

Per prima cosa hai fatto una pessima figura con i tuoi amici e con il tuo ego. Sei poco credibile. Continui a girare a vuoto e la testa non trova la giusta direzione. Ci hai messo impegno e determinazione ma qualcosa non ha funzionato. E’ un momento molto duro per la tua autostima.
Però ti ricordi ancora a memoria tutta la pappardella di presentazione imparata ai formidabili corsi di formazione aziendale.
L’azienda nasce nel 1200…fondata da Topolino…ebbe un’intuizione e uno scopo nella vita…ecc.

I risultati determinano la tua credibilità. Se sei un bugiardo, agli occhi degli altri sarai sempre un bugiardo, nonostante tu creda di essere uno furbo.

Creati una reputazione. Saranno queste persone a cercarti e chiederti un consiglio. E magari vorranno acquistare da te o con te, perché ti considerano un punto di riferimento nella materia.

Devi essere esperto nel tuo settore, per essere in grado di risolvere i problemi che gli altri non sono in grado di risolvere in modo autonomo. I tuoi collaboratori e la downline cercano soluzioni reali a problemi quotidiani. Se li aiuti nel trovare una via d’uscita e gli spieghi il processo, migliori la loro vita e in cambio otterrai stima e gratitudine. Inoltre sarai percepito, giustamente, come una persona di fiducia. Non sarai necessariamente un amico ma una specie di consigliere. Le tue iniziative saranno percepite come opportunità e non fregature.

Nella scelta dei collaboratori ti devi porre delle domande. Qual è il loro attuale lavoro? Sono soddisfatti? Guadagnano bene? Quali sono i loro bisogni? Sono soddisfatti della vita che stanno facendo? Quali sono i loro sogni e le loro passioni? Ma sopratutto qual’è la loro motivazione reale?

Se tu stesso sei agli esordi della tua carriera di networker, cosa puoi insegnare a queste persone?

Fondamentale: tu sei soddisfatto di essere un Networker? Mi raccomando, devi essere sincero, almeno con te stesso!

Analizziamo alcune statistiche:

(* Fonte): http://mlm-thetruth.com/research/mlm-statistics/shocking-stats/

Le possibilità di guadagnare investendo in uno Schema Ponzi, chiaramente illegale (con tutti i vincitori che reinvestono), sono approssimativamente:

667 volte maggiori di chi s’iscrive con la qualifica di “distributore” Amway/Quixtar;

111 volte maggiori di chi s’iscrive con la qualifica di “distributore” della Nu Skin;

69 volte maggiori delle possibilità di guadagno di chi s’iscrive con la qualifica di “distributore” Melaleuca.

Quindi se in passato hai perso dei soldi con dei Ponzi ho ti senti stupido per averci provato, ti sbagli! Hai fatto esperienza e hai rischiato meno che entrare in un Network Marketing tradizionale.

La probabilità di vincere attraverso un singolo giro al gioco della roulette a Las Vegas * * * è circa :

286 volte maggiori di chi s’iscrive con la qualifica di “distributore” Amway/Quixtar;

48 volte maggiori di chi s’iscrive con la qualifica di “distributore” della Nu Skin;

22 volte maggiori delle possibilità di guadagno di chi s’iscrive con la qualifica di “distributore” Melaleuca.

Contrariamente a quanto si crede, i peggiori schemi piramidali sono proprio le aziende legali basate sui prodotti o sul reclutamento di Network/MLM come quelle mostrate qui sotto. Hai più chance, giocando al casinò di Las Vegas. E stiamo parlando di aziende Leader.

statistiche-network-marketing

Fallire nel Network Marketing è normale. Questo non significa che il network marketing sia una truffa!

Io per esempio, credo di averci provato una infinità di volte a diventare un Networker professionista.

Non ci sono mai riuscito! Quando si sono affermati i Business Online, all’inizio ho pensato di essere diventato un Networker di quelli veri, quelli che guadagnano i soldi reali. Mi sono sbagliato.
Non sono mai riuscito a diventare un Networker.

All’inizio però ci ho creduto e ho provato a capire tutto del business proposto. Sono diventato uno dei più esperti, sono riuscito a entrare in contatto con quelli più esperti di me e alcuni di questi sono riuscito anche a equipararli. Ho creato con loro un ottimo rapporto e tutt’ora collaboriamo in diversi progetti.

Da un sondaggio interno ho notato che i follower apprezzano il mio lavoro per due ragioni.

  • Ho sempre cercato di essere obiettivo, compatibilmente con le informazioni disponibili al momento.
  • Mi sono sempre preparato in modo adeguato.

Nel tempo ho capito veramente cosa vuol dire essere un Networker.
Ho costatato di non poter diventare un grande Networker solo grazie al Business in cui mi sono infilato.

Però se mi chiedi come si fa a essere un grande Networker non lo posso spiegare bene, ma benissimo.
Sono talmente preparato che se dovessi entrare in un Network, lo farei non però come affiliato, lo farei come socio, attraverso l’aiuto di persone conosciute grazie a questa esperienza.

Sai quali vantaggi ha a diventare socio dell’azienda e non un affiliato-dipendente? La parola DIPENDENTE contiene in se una premessa esplicita, se hai SCELTO di essere DIPENDENTE da qualcuno o qualcosa, di delegare il rischio e la responsabilità a qualcuno o qualcosa, non potrai mai controllare il tuo business ne mai ti dovresti lamentare.
Se l’azienda avrà successo essere socio vuol dire che anche tu avrai successo, e sopratutto e avrai dei benefici in termini economici.

Sono nate persone con una nuova prospettiva. E’ un processo naturale. Doveva accadere per forza.
Siamo tutti stanchi dei Network Online stile Ponzi e delusi da tutto quanto è accaduto e sta accadendo.
Delusi anche i Naviganti senza bussola nei mari tempestosi dei Network Marketing tradizionali o delle attività Offline.
La nuova generazione è costituita da individui in cerca di risultati concreti. Vogliono rendere felici se stessi e i propri affiliati.
Sono determinati e desiderano recuperare la situazione creatasi,
nonostante la maggior parte di loro sia sempre stata in buona fede.

DEVE INIZIARE UN NUOVO CICLO.

E tu, come te la immagini l’azienda di Network Marketing ideale?

C’è chi trova scuse e si lamenta. Altri trovano soluzioni.

Stay tuned! More, more…

*Ale Biz – Staff*