In questi anni ho incontrato tante persone, alcune di loro (pochissimi) hanno raggiunto i propri obiettivi, mentre altre non sono arrivate neanche a fare il primo passo. La maggior parte è partita alla grande ma si è fermata al raggiungimento del primo obiettivo, senza il coraggio o la voglia di salire l’ultimo gradino, quello che avrebbe fatto la differenza nella loro vita.

Tutti hanno incontrato e affrontato dei problemi, ma solamente un gruppo ristretto di persone è riuscita a trovare una soluzione, gli altri si sono limitati ad accettare il fatto di avere smarrito la giusta via e dando la colpa a fattori esterni indipendenti da loro.

Nella maggior parte di queste persone, ho notato atteggiamenti che li accomunavano, un insieme di caratteristiche che sto per elencarti qui di seguito.

Quali sono gli atteggiamenti fallimentari?
Da semplice osservatore del comportamento umano ho preparato un elenco affinché tu possa capire se hai l’orientamento al successo o se ti rivedi in queste situazioni.
Spesso troverai dei concetti già descritti o proposti da altri tuttavia li trovo molto veritieri e quindi li ripresento nella speranza di offrirvi uno spunto di riflessione.

  1. Essere poco organizzato

    Gestire un business, anche se online, porta con sé un numero incredibile di responsabilità e di lavoro. I migliori imprenditori organizzano dettagliatamente la propria vita, ma anche la propria giornata, aiutandosi con liste di cose da fare (to do thing) e di obiettivi da raggiungere (target).
    Hai un’agenda in cui elenchi le cose da fare e le persone da incontrare? Digitale o cartacea non ha importanza. Corri a comprarla, perché scrivere i tuoi impegni, ti aiuta ad averli sempre sotto controllo.

  2. Non avere un obiettivo credibile e definito

    Chiedi a un imprenditore qual è la direzione presa oggi dalla sua azienda e dove andrà in futuro.
    Se non sa risponderti è già destinato a fallire oppure lavorerà gratis.
    I dipendenti migliori sono attratti dagli imprenditori con una visione chiara della loro azienda e una strada già asfaltata.
    Stabilisci un obiettivo, scrivilo, se ti sembra troppo grande, scomponilo in risultati minori, ma tieni sempre focalizzata la tua mente al raggiungimento del target. Un obiettivo minore sembra piu facile e quindi più facilmente raggiungibile.
    Se non sai dove vuoi arrivare, ti perderai sicuramente.

  3. Procrastinare le azioni importanti

    Preferisci rimandare a domani quello che dovresti fare oggi? Molto male.
    Raccogli molte informazioni prima di prendere una decisione importante. Non esitare troppo, perché perderai tempo e soldi. In generale potremmo dire: meglio un piano d’azione mediocre eseguito oggi, rispetto a un piano ottimo da eseguire la prossima settimana.
    Studia, immagina, pianifica, ma parti! Non titubare sempre. Sei sempre in tempo per correggerti, non sottovalutare però la parte burocratica.

  4. Non avere paura di fare la scelta sbagliata

    Se devi prendere una decisione importante, non farti bloccare dalla paura, perché non scegliere, è comunque una scelta. Spesso è comunque quella giusta!
    Qualunque sia stata la tua azione, se hai un obiettivo definito nel tuo cervello, riuscirai comunque ad arrivare al traguardo.
    I Vichinghi sbarcando in una nuova terra da conquistare, erano soliti bruciare le loro imbarcazioni sulla riva. Non c’era nessuna destinazione di ritorno. Si dovevano stabilire nelle nuove terre invase o soccombere nel farlo.
    Avevano una sola scelta possibile: il successo.

  5. Pensare di avere poco tempo disponibile

    Una delle scuse più diffuse tra chi fallisce è di non avere abbastanza tempo. In realtà non è una valida motivazione. Per Seth Godin, guru del marketing, la frase ”Non ho abbastanza tempo” equivale a confermare che quel compito non era una tua priorità. Hai dato precedenza ad altro, magari più divertente, più rilassante, in cima alla tua lista, ma il tempo non è stato il fattore decisivo nella scelta.

  6. Incolpare altre persone o situazioni sfavorevoli

    Alcuni imprenditori incolpano la crisi, l’economia, le loro origini sociali, il tempo, i clienti, gli impiegati e i politici, solo per giustificare l’incapacità
    nel raggiungere i risultati desiderati. In realtà non avranno mai successo indipendentemente dai fattori circostanti.
    Nessuno trova la via giusta senza superare degli ostacoli, quindi metti in preventivo di affrontare delle situazioni in cui ti troverai a disagio. Il mondo non è arrabbiato con te, non sei cosi importante. Almeno per ora!

  7. Stesse azioni, stessi risultati

    Le azioni e i risultati ottenuti sono strettamente collegati, ecco perché è molto importante agire con un piano mirato e preciso.
    Sei un pazzo se pensi di ottenere nuovi risultati facendo sempre le stesse azioni.
    Immagina una persona in procinto di entrare in casa ma sbatte contro la porta chiusa. Fa’ un passo indietro, riprova, ma continua a sbattere contro la stessa porta. A un certo punto, arriva una folgorante idea: aprire la porta.
    Se pensi di seguire la strada giusta senza ottenere però dei risultati concreti, in realtà significa avere fatto le scelte sbagliate.
    Prova altre soluzioni e chiedi consigli a chi ci è già passato, non devi aver paura di sbagliare.

  8. Considerare il fallimento, come una sconfitta

    Considero i fallimenti, gli strumenti migliori per il successo. Spesso evitiamo gli insuccessi come desideriamo scansare la morte, facciamo di tutto per non fallire, raccontiamo bugie ma non facciamo niente per rimediare. Tutto questo perché ci vergogniamo del fallimento e del giudizio altrui.
    Il fallimento è percepito come la più grande sconfitta di un uomo. In realtà tutti i grandi uomini d’affari prima di raggiungere il successo sono falliti. Alcuni di loro diverse volte.
    Usa il fallimento per capire i tuoi errori e per migliorare la tua esperienza.
    Se hai sbagliato almeno una volta nella vita, hai imparato cosa non fare; trova un’altra strada e se necessario fallisci ancora.
    Diffida da chi parla soltanto dei propri successi: o non sono successi (ovvero non sono mai stati realizzati) o non sono i suoi.
    Parlare dei propri fallimenti dopo aver raggiunto il successo è una delle cose più gratificanti.
    Incassa i tuoi fallimenti, con la consapevolezza di pagare un prezzo e di fare un passo avanti verso i tuoi successi.

  9. Essere pigri

    «Mostrami un imprenditore il quale dorme tanto, si presenta al lavoro sempre tardi, cui non piace lavorare duramente e vedrai un imprenditore sulla via del fallimento».
    Quando si è giovani, si vive ancora con i genitori e gli spazi sono limitati; questa è la classica scusa secondo la quale, si lavora di notte o in orari assurdi perché si è più concentrati.
    In parte può essere vero, ma non prendiamoci in giro quando i risultati non arrivano.
    Non dico di svegliarsi all’alba se non se ne ha la necessità, ma se il lavoro ti stimola, non avrai bisogno di puntare la sveglia per essere operativo.
    Non tutti siamo uguali, qualcuno rende di più in determinate situazioni, ma tutti per arrivare al risultato velocemente, diventano instancabili, fino al raggiungimento del proprio obiettivo.

  10. Pensare di sapere tutto

    La fiducia in se stessi è la premessa fondamentale di ogni buon imprenditore. Fallisce colui il quale non ha l’umiltà di mostrare i suoi limiti, chi è troppo orgoglioso di ammettere di non sapere qualcosa.
    Viviamo in un mondo sempre più competitivo, in cui i posti di lavoro migliori o le opportunità imprenditoriali sono contesi dal vicino di casa ma, molto più probabilmente, anche da un ragazzo cinese o indiano il quale lavora online. E’ il momento di affrontare il tuo percorso di vita con un metodo efficace.

  11. Non fidarsi di nessuno

    Ci sono imprenditori diffidenti i quali devono avere il controllo di ogni aspetto del loro business. Eppure nessuno è così bravo da capire ogni processo. Un buon leader è focalizzato sulle grandi sfide dell’azienda e sulla pianificazione. Non trascorre le ore ad analizzare gli aspetti grafici del sito aziendale ma ottimizza il proprio tempo in funzione delle priorità.
    Bisogna trovare dei punti di riferimento in ogni situazione, fidarsi e gestire i risultati. Se i risultati non sono quelli desiderati, allora bisogna cambiare referente, senza caricarsi di nuovi oneri.

  12. Non confrontarsi

    E’ molto utile confrontarsi con altri imprenditori per cogliere da loro gli spunti utili alla propria attività.
    Se vuoi fare il macellaio, non puoi limitarti a comprare i coltelli e aprire un negozio, se vuoi che la tua attività abbia successo, dovrai frequentare dei corsi e fare pratica presso le migliori macellerie, anche senza essere pagato se necessario.
    Io ho passato due anni a fare esperienza senza vedere il becco di un quattrino, ora conosco delle dinamiche che mai avrei imparato se non avessi fatto così.
    Vai a comprare la carne dalla concorrenza e vedi cosa puoi migliorare, di cosa si lamentano o cosa lodano i clienti.

  13. Pensare di essere uno sfigato

    Associare il successo al possedere i geni giusti significa essere sulla buona strada, … ma per fallire.
    Il caso e la fortuna sono le scuse preferite da chi non vuole raggiungere i propri obiettivi.
    Smettila di piangerti addosso e prendi in mano la tua vita. Dipende tutto da te.
    Mi viene in mente il detto che dice: “Trova una strada o trova una scusa!”

  14. Hai obiettivi troppo limitati

    Come dice il buon vecchio Ligabue in una delle sue più famose canzoni, “…se ti accontenti godi…così, così…”.
    Se non hai abbastanza desiderio da salire sopra la media, non ha senso sprecare altre energie alla rincorsa del successo, trovati un bel posto di lavoro e fai di tutto per tenertelo stretto, potresti fare anche carriera vista la media dei tuoi concorrenti.
    Se sei arrivato qui e stai leggendo qui vuol dire che hai già fatto parte delle cose che non farà mai il 90 % dei tuoi amici.

  15. Non hai un gruppo

    Frequentare un gruppo con altri esperti del settore, con tante idee e in campo ogni giorno nel tradurre in pratica quanto programmato, fa’ la differenza. Il nostro gruppo vuole essere un punto di riferimento del settore e desideriamo incontrare persone motivate, preparate, umili ma con obiettivi chiari.
    Se vuoi conoscerci, visita la nostra pagina Facebook oppure scrivi staff@bizandbit.com

  16. Pretendi tutto e subito

    Abbiamo diversi gruppi di supporto a svariati business con gruppi Facebook, attraverso i quali mettiamo a disposizione le nostre esperienze, le competenze, rimanendo in contatto diretto con chi ha creato le opportunità.
    Ricordati però che sei un ospite del gruppo, quindi devi rispettare chi ci lavora gratuitamente e tutti gli altri partecipanti, evitando di aggredirli o pretendere ciò che non ti spetta, e sopratutto non SPAMMARE.
    In un gruppo deve esistere un continuo scambio di opinioni. Se vuoi raggiungere il target devi essere disposto a dare qualcosa in cambio come il tuo tempo, l’impegno, i soldi, la disciplina, la determinazione o il lavoro.
    Non otterrai mai nulla, senza fare nulla. In fondo anche per vincere alla lotteria, devi prima comprare il biglietto!

  17. Hai degli obiettivi ma non ti appartengono

    Sei fatichi nel raggiungere i tuoi obiettivi, se il tuo lavoro o lo studio ti fa venire l’Herpes, ho una buona notizia per te: non sei tu il problema, ma i tuoi obiettivi. Non puoi avere successo se stai perseguendo dei risultati che non ti appartengono o se altri pretendono da te qualcosa in cui non credi.
    Molla tutto e cerca di scoprire le tue passioni. Inseguile con tutte le forze.

  18. Non bruciare il valore

    Non sei capace di creare ricchezza!
    Sei quello in fila davanti al negozio Apple per comprare l’ultimo IPhone, ma non arrivi alla fine del mese?
    Ti fumi tre pacchetti di sigarette ogni giorno ma non hai i soldi per comprare un corso ed investire su te stesso?
    Creare ricchezza è un’attitudine con grandi vantaggi, sia in termini economici sia mentali.
    E’ arrivato il momento di selezionare le cose davvero importanti della tua vita.
    La qualità delle tue priorità farà la differenza.

  19. Non cambi mai idea

    Non cambiare mai idea è sinonimo di scarsa lucidità mentale. Non è un dogma, infatti, a volte cambiare strategia in base agli avvenimenti è una prova di maturità. Non essere orgoglioso, gli errori sono fondamentali per crescere.
    La coerenza è importante, anche se ammettere un errore, a volte, è imbarazzante.
    A volte verrai anche apprezzato nel riconoscere i tuoi errori.

  20. Non vuoi piacere a nessuno

    Ti senti così forte e bello da non avere bisogno di piacere per forza a nessuno.
    Complimenti, dimostri di essere uno che crede molto in se stesso, però se desideri lavorare in un team questo è il metodo migliore per farti odiare da tutti i componenti del gruppo.
    Fare la parte dell’antipatico sicuramente velocizza la tua ascesa, ma sono i rapporti di stima reciproca a consolidarla.

  21. Ti mette a disagio ricevere

    Spesso qualcuno ti vuole aiutare in modo disinteressato, ti da un consiglio, o semplicemente prova a donarti qualcosa.
    Rifiutare il dono è una delle cose più imbarazzanti e maleducate che tu possa fare.
    Non negare la gioia di fare qualcosa per gli altri, anzi se apprezzi il gesto o il dono, dimostra la tua soddisfazione nel riceverlo.
    Nessuno si aspetta nulla in cambio, non sentirti in difetto.
    Farsi pregare nel proprio interesse è veramente poco elegante.

  22. Sei un disonesto cronico

    In Italia, la disonestà sembra essere diventata una qualità.
    Rubare è un successo molto fragile e ti volta la faccia al primo colpo di vento. Non fregare i soci o i tuoi collaboratori. In generale non farlo con nessuno.
    Rispetta le regole e se ritieni ci possano essere delle alternative legali, affidati a uno dei nostri professionisti. Ti saprà consigliare in modo appropriato evitando false illusioni o senza ricorrere al mito dei paradisi fiscali.
    Attenzione: questo sito non offre consulenza né fiscale né legale. Non diamo consigli telefonici né tanto meno tramite mail.
    Se hai un caso specifico o una problematica particolare ma i tuoi professionisti non sono stati in grado di trovare una soluzione valida allora sarai il benvenuto e ci potrai contattare ed illustrare il tuo caso.
    Segui www.bizandbit.com e ti mostreremo degli esempi su cui ragionare, ma sarai sempre tu a gestire la tua vita. Non imponiamo alcuna tesi né vogliamo convincerti di nulla.
    Parleremo di materie complicate e porremo l’accento su alcuni concetti attinenti prevalentemente la disciplina societaria, fiscale, finanziaria e immobiliare. Lo scopo sarà sempre quello di farti conoscere delle situazioni interessanti e di confrontarci per progredire insieme.

  23. Rischi oltre le tue possibilità

    Essere un imprenditore significa assumersi un rischio, su questo non c’è alcun dubbio.
    Rischiare oltre le proprie possibilità e senza alcuna strategia è piuttosto stupido.
    Stabilisci sempre uno STOP LOSS e investi solo quanto puoi permetterti di perdere.

  24. I tuoi clienti sono solo la tua famiglia

    Quando inizi un’attività, le prime persone coinvolte sono i tuoi familiari.
    Prendiamo ad esempio l’attività di distributore, per un’azienda di MLM (multi level marketing). Ti consigliano di redigere la lista dei prospect.
    E’ conveniente lavorare sulla lista dei nomi di familiari o di amici, prima di avere capito se l’azienda funziona? Probabilmente incrineresti il rapporto con i tuoi cari rischiando di essere deriso e sbeffeggiato.
    Qualcuno ti farà l’elemosina per accontentarti, ma il tuo business rimarrà ai blocchi di partenza.
    Cerca solo persone preparate e interessate all’attività, usa metodi adeguati alla tua persona, non stravolgere la tua personalità, sfrutta le tue caratteristiche migliori.

  25. Frequenti sempre gli stessi posti

    Se la tua vita si svolge in un kmq, difficilmente avrai la possibilità di conoscere soggetti interessati al tuo business.
    Con Internet non ci sono più limiti geografici.
    Esistono eventi (anche gratuiti) dove ti presentano delle attività, dei corsi di crescita personale, corsi di vendita, oppure puoi leggere gratuitamente un blog come il nostro e tanti altri.
    Proviamo a condividere con gli altri partecipanti quanto abbiamo in comune?
    I miei soci non sono i miei amici d’infanzia, si tratta di persone conosciute in altri contesti ma, come me, hanno fame di crescere, di sapere, sono preparati e con loro ho iniziato un percorso infinito.

  26. Ora potresti essere tu a suggerirmi una caratteristica da inserire nell’elenco.

    Scrivi la tua opinione nei commenti qui sotto

Dì la verità, ti rivedi in almeno una di queste caratteristiche!
E’ arrivato il momento di prendere in mano la tua vita e di raggiungere il successo.
Ognuno ha il suo punto di arrivo ed ha tracciato il perimetro che identifica il proprio traguardo personale.
Se desideri dare una svolta alla tua vita, ricordati di questo sito perché saremo onorati di celebrare con te il tuo trionfo e di averti nel nostro gruppo.

Ale Biz