Il Network marketing è uno dei metodi più difficili e impegnativi per ottenere dei risultati a breve termine.
In realtà come ho già spiegato in un precedente articolo, non è per niente facile avere questi risultati a lungo termine, ma come in tutti i settori c’è sempre colui che è più bravo degli altri e che ci riesce.

Anche arrivare prima degli altri è una mossa che può portarti grandi risultati, ma quei posti di solito sono già occupati dai veterani, da persone che hanno già portato dei risultati, o da visionari che credono fortemente nella società perché hanno capito bene il progetto e lo condividono.

Molti quindi approcciano i Business Online, i famigerati “PASSIVI”, aziende senza un sottostante reale che promettono grandi guadagni, ma che dopo pochi mesi non esistono più o rivelano la loro vera natura.

Dopo un periodo di lamentele, le persone rimangono con un cerino in mano, passano al business successivo con la fretta di accaparrarsi le prime posizioni.
Stessa storia che si ripete.

Ma chi ci guadagna veramente dal network marketing?

Lo scopo è quello di guadagnare qualche soldo, senza fare grossa fatica, spesso qualche click, altre volte guardando un video o della pubblicità.

Pochi riescono a guadagnare veramente e la maggior parte delle volte ci troviamo di fronte a schemi Ponzi mascherati da grandi sostenibilità.

Quando una società è veramente sostenibile?

Tutte le società di Network Marketing, per essere sostenibili, devono continuare a vendere i loro prodotti.
Perché ci sia una crescita nelle vendite, il prodotto deve essere di alta qualità (anche per giustificare il prezzo elevato) oppure bisogna far si che aumentino i venditori e gli auto-consumatori.
L’autoconsumo è necessario per fare funzionare un ‘azienda di Network Marketing tradizionale.

Aggiungerei anche che i distributori, devono almeno credere nel prodotto che vendono, se no alla lunga ne verranno fuori tutti i limiti e le debolezze.

Quando invece è uno schema Ponzi?

Ci troviamo di fronte ad uno schema Ponzi nel momento in cui, il reclutamento di altre persone è l’unica fonte di sostentamento dell’azienda.

I guadagni derivano infatti esclusivamente dalle quote pagate dai nuovi investitori e non da attività produttive o finanziarie

Viste le basse probabilità di successo, anche alcuni Network storici, possono sembrare degli “Schema Ponzi”, entrano tante persone, provano a fare l’attività, comprano un kit di ingresso, fanno qualche vendita o acquisto, si sputtanano con amici e parenti, poi non riuscendo ad arrivare a risultati concreti mandano tutto all’aria, abbandonando la società e le speranze di diventare ricchi.
Queste persone difficilmente parleranno bene del Network marketing e della società con cui hanno collaborato, ma alcuni continueranno a provare, provare e ancora provare fino ad arrivare a qualche risultato.

Io personalmente ne ho provati tanti in passato, e per molti anni non ho più voluto sentire parlare di Network, affiliati, sponsor e chi più ne ha più ne metta.

Ho capito che il Network tradizionale cosi come è concepito, non funziona alla perfezione.

In questo modo ci guadagnano solo le aziende e una piccolissima parte di distributori.

Ti piacerebbe esistesse un Network dove tutti possono guadagnare, dove tu non fossi solo uno dei tanti distributori ma un socio dell’azienda, dove esiste un sottostante reale, dove ci lavorano i professionisti più preparati e conosciuti del settore, e che possa garantirti delle entrate non per un anno ma per sempre?

Purtroppo non esiste. Non ancora.

Sei disposto a capire quali sono e come funzionano le attività che fanno guadagnare e quelle che invece ti fanno solo perdere soldi?
Ti piacerebbe diventare socio di imprenditori di successo?
Ti piacerebbe scoprire nuovi orizzonti e nuovi metodi di guadagno che nessuno ti ha mai neanche lontanamente parlato?
Ti piacerebbe entrare in un mercato di cui solo alcune nicchie potevano operare?

Bene allora sei nel posto giusto al momento giusto. Ma devi avere ancora un po’ di pazienza.
Pochissima!

*Biz&Bit Staff*